I Portali

 

Il Portale centrale è suddiviso in formelle con bassorilievi che raffigurano scene della vita del Santo, opera dello scultore Tommaso Gismondi. 

Le formelle vanno lette dal basso in alto e da sinistra a destra. Nell’ordine rappresentano: 

1) La conversione di S. Paolo;

2) S. Paolo parla al concilio di Gerusalemme; 

3) S. Paolo scrive le epistole; 

4) S. Paolo parla All'Aeropago di Atene; 

5) S. Paolo sale sulla nave alessandrina che lo porta a Reggio; 

6) S. Paolo parla al popolo di Reggio; 

7) S. Paolo e Nerone; 

8) Il martirio di S. Paolo; 

9) la lunetta: S. Paolo con un drappello di anime da lui convertire viene accolto da Cristo nella gloria. 

Nella parte inferiore si trovano i simboli dei protettori di Reggio: S. Giorgio e la Madonna della Consolazione.

Il Portale di sinistra è anch’esso suddiviso in formelle che vanno lette: 

Da sinistra dall’alto in basso: 

1) Sacrificio di Abele;

2) Sacrificio di Isacco; 

3) Mosè sul Sinai mentre gli ebrei festeggiano il toro d’oro; 

sul lato destro dall’alto in basso: 

1) Presentazione di Gesù ai templi; 

2) Resurrezione di Lazzaro, 

3) Ascensione di Gesù.

Nella lunetta: Eva che sveglia Adamo nell’Eden; 

Il Portale di destra è anch'esso suddiviso in formelle che vanno lette: 

da sinistra dall’alto in basso: 

1)Adamo ed Eva cacciati dall'Eden e Caino che uccide Abele;

2) Mosè getta le Tavole della Legge, di fronte all'idolatria del suo popolo  

3) Uccisione di Assalonne; 

sul lato destro dall’alto in basso: 

1) La strage degli innocenti; 

2) Gesù scaccia i mercanti dal tempio, 

3) Giuda Iscariota si inpicca all'albero, mentre in lontananza si vede il calvario con tre croci.

Nella lunetta:  Gli angeli ribelli;