Il Coro Polifonico

Il Coro Polifonico “Santa Cecilia” è sorto per iniziativa di alcuni giovani nel 1974 presso la chiesa di San Paolo Apostolo alla Rotonda, con il beneplacito del parroco di allora mons. Francesco Gangemi, che ha prestato la sua personale collaborazione come organista. Il Coro ha svolto per circa otto anni un’intensa attività concertistica e liturgica, partecipando (in occasione di raduni nazionali di corali) per ben 3 volte alla Messa Pontificale celebrata da Paolo VI davanti alla Basilica di San Pietro in Roma, riscuotendo ovunque enormi consensi. Sempre diretto da Antonio De Matteis, dopo un periodo di stasi, su invito dell’attuale parroco mons. Giacomo D’Anna, nel 1995, ha ripreso la sua attività con molti dei soci fondatori ai quali si sono aggiunti nuovi e capaci elementi. Si presenta al pubblico in varie occasioni, partecipando anche a rassegne con concerti di canti folk, polifonici (sacri e profani). Si è esibito inoltre durante diverse edizioni del festival MUSICARCHITETTURA di Gerace, eseguendo canti folk con accompagnamento della locale banda. Ha partecipato con continua assiduità a più edizioni della Rassegna Antoniana di Reggio Calabria, e Città di Palmi. Ha organizzato la prima rassegna di cori polifonici in onore di San Giorgio patrono di Reggio ed è apparso anche in televisione Rai 1, avendo animato la liturgia ripresa dal santuario di San Paolo il 6 luglio 2008. 

Il 21 maggio 2009, ha animato la liturgia eucaristica celebrata all’anfiteatro “Arena dello Stretto”, commemorando lo sbarco di san Paolo a Reggio; in occasione della chiusura dell’anno paolino, ha organizzato una rassegna per cori in onore dell’Apostolo delle Genti. Inserito tra i concerti natalizi tenuti ogni anno, il Coro da il suo contributo eseguendo canti ispirati al tema della pace, durante la marcia organizzata il Primo gennaio. Come previsto dall’atto costitutivo, scopi del coro sono : 

1)    L’esecuzione e la diffusione della musica corale sacra e profana; 

2)   L’ animazione liturgica nelle celebrazioni del Santuario in date prestabilite: Natale, Epifania, Giovedì Santo, Veglia Pasquale, Arrivo di San Paolo a Reggio (21 maggio), San Pietro e Paolo (29 giugno), Santa Cecilia (22 novembre); 

3)   La formazione dei suoi associati, sia dal lato artistico che, soprattutto, dal lato umano, sviluppando il senso dell’amicizia, della responsabilità, della stima e del mutuo rispetto.   

L’associazione è composta da membri provenienti da diverse comunità parrocchiali, sono impegnati anche come animatori e responsabili di varie associazioni laicali ed in queste realtà curano la loro formazione religiosa individuale.  

Il coro, che per statuto, non persegue scopi di lucro.