top of page
  • Immagine del redattoreAdmin

Pensieri in Azione: "Nel Signore, anche la nostra fatica trova ristoro"

Pensieri in Azione è un breve spunto riflessivo a cura del nostro Parroco don Simone sulle letture della domenica, al fine di lasciarci coccolare dalla Parola.


III DOMENICA DI QUARESIMA - ANNO B

Attraverso la Prima lettura, tratta dal Libro dell’Esodo, torniamo a meditare sui dieci Comandamenti. Esse sono parole di istruzione che il Signore, al fine di esortare e correggere, come fa un padre con i propri figli, consegna al suo popolo. Sembra rilevante, in questo contesto, richiamare il terzo dei comandamenti, comunemente sintetizzato con: “Ricordati di santificare le feste”.

Andando oltre al rimando liturgico, vogliamo, invece, comprenderne la pedagogia. Nel testo si parla, infatti, come di un tempo “di riposo” che il Signore concede, dopo la fatica della settimana, al fine di entrare nel “suo stesso riposo”. Egli, per la propria condizione divina, essendo onnipotente, non può certamente stancarsi! Il riposo del quale si parla non è, dunque, quello che permette a Dio un ristoro dopo la creazione, ma l’invito, all’uomo creato, di trovare in Lui il proprio ristoro. Ciò risulterà più chiaro quando lo stesso Cristo Gesù dirà: “Venite a me voi tutti che siete affaticati e oppressi e io vi ristorerò”.

Nella società dei consumi, totalmente assorbita dalle logiche di mercato, quale senso possono trovare queste parole? Il giorno del Signore, giorno da santificare, ma anche giorno che santifica, si pone come l’opportunità di ricordare che Dio è attento alla nostra fatica. In un mondo che pretende carne e sangue, come farebbe un idolo, Egli solo ci esorta a rimanere in ascolto della nostra fatica.

In questo terzo comandamento sembra dire distintamente a ogni uomo: “Fermati e considera la tua fatica. Trova il tempo per riposare e godere dei tuoi affetti più cari, perché tu non sei Dio. Entra, dunque, nel mio riposo”.

78 visualizzazioni

Comments


bottom of page