• Admin

A San Paolo l'Oratorio di Natale 2020 vero messaggio di speranza in tempi di pandemia


Anche quest’anno la Comunità parrocchiale San Paolo alla Rotonda ha voluto organizzare l'annuale "Oratorio di Natale", giunto ormai alla sua Terza Edizione. Esso è stato eseguito all'interno dell'artistica Chiesa Santuario, la sera di mercoledì 29 dicembre u.s., nel pieno rispetto di tutte le norme e indicazioni degli ultimi recenti decreti ministeriali emanati dal Governo attuale. Come tutti sappiamo l’anno 2020, conclusosi ormai da solo pochi giorni, è stato un anno molto difficile e duro, segnato da gravi perdite e lutti, da tante sofferenze e sventure, a causa della grave pandemia Coronavirus che ha colpito il mondo intero.

Nonostante il triste contesto, che speriamo possa definitivamente passare presto, i nostri artisti hanno voluto metterci la faccia, la voce e il cuore, per lanciare con forza un messaggio di speranza e di pace, attraverso le arie sacre, le melodie e i canti popolari del Natale Cristiano. Mai come in questo periodo abbiamo bisogno di speranza, abbiamo bisogno di pace!

Ma dove trovarne a sufficienza per tutti e per tutto?

Noi crediamo che solo il Bambinello Gesù è capace di donarci la gioia, la speranza e la pace che tutti desideriamo.

Sostando davanti ai presepi allestiti nelle nostre chiese e nelle nostre case, ritorna l’annuncio di amore e di misericordia da parte del Sovrano Bambino, che si è fatto uomo per noi e per la nostra salvezza.

Ed è proprio per questo che si è voluto intitolare il nostro concerto di questo Natale 2020

“E’ NATO IL SOVRANO BAMBINO”

che rievoca le parole di una famosa poesia di Guido Gozzano.

Quest’anno per via del distanziamento sociale e delle restrizioni dei suddetti decreti ministeriali, non è stato possibile fare un vero e proprio concerto, con la partecipazione di centinaia di persone, ma nonostante questo, la comunità parrocchiale non si è voluta privare, sebbene per un pubblico alquanto ristretto, un evento culturale, davvero molto atteso e desiderato, che unisce musica e fede e che invita tutti a sollevare il capo e a credere che con la nascita del Bambinello Gesù, il Signore si è fatto vicino a tutto il genere umano, per portare su di sé e redimere le miserie e le sofferenze di tutti gli uomini.

Anche per questo non si è voluto usare l’altisonante termine “Concerto di Natale”, ma semplicemente “Oratorio di Canti Natalizi”, con la volontà di tenere un tono basso ed un profilo discreto, ma non per questo meno efficace e sentito.

L’Oratorio, o Concerto che dir si voglia, di quest'anno ha previsto comunque l’esecuzione di diversi canti natalizi strutturati in tre trittici.

Ogni trittico è stato di conseguenza composto da tre canti che hanno seguito lo stesso stile:

- Il primo è stato sempre un canto tratto dal repertorio natalizio nazionale,

- Il secondo brano invece è stato un canto a carattere internazionale, e per questo eseguito in lingua inglese,

- Il terzo infine un canto della tradizione popolare.

Il famoso inno ADESTE FIDELIS ha fatto da sigla iniziale all'intero oratorio, cantato dalla splendida voce del nostro Parroco Don Giacomo D’Anna, mentre la celebre MARCIA DI RADETZSKI , eseguita con alta professionalità dal maestro Joseph D’Arrigo, è stata posta come sigla finale dell’intero concerto musicale.

Un plauso alle new entry Giuseppe D’Agostino e Vittoria Suraci, che con la loro bravura e competenza, espressa dalle loro bellissime voci, hanno dato un tocco di novità e modernità all’appuntamento musicale presentato al qualificato pubblico presente, che ha partecipato con singolare attenzione e interesse, rendendo così l'annuale concerto natalizio "E’ NATO IL SOVRANO BAMBINO", un evento culturale particolarmente riuscito ed interessante.

Potete seguire e apprezzare il riuscitissimo oratorio sul canale yutube cliccando il presente link

78 visualizzazioni