• admin

Compagnia Teatrale: realtà viva e appassionante


- di Giuseppe D'Agostino -

Far parte di una Compagnia teatrale amatoriale è un ottimo modo per conoscere nuovi amici, per imparare da essi, ma anche e ovviamente per divertirsi. Diciamolo pure, sta un po’ stretto quell'aggettivo “amatoriale”, perché stona con la passione e l’impegno di chi lo fa. Il teatro delle compagnie teatrali costituisce una realtà indiscutibilmente viva e dinamica. È un teatro fatto da persone che sera dopo sera, oltre il lavoro e gli impegni familiari, portano avanti, in maniera assolutamente gratuita e volontaristica, il proprio amore per il teatro, contribuendo alla crescita culturale e sociale della comunità in cui vivono e diffondendo l’amore e la conoscenza delle tradizioni della propria terra. Tutto questo possiamo perfettamente calarlo nella dimensione della nostra Compagnia Teatrale San Paolo alla Rotonda. Sono ormai diversi anni che ci siamo buttati in questa bellissima esperienza, ma negli ultimi due forse abbiamo alzato l’asticella cercando di dare una parvenza più strutturata, impegnata e curata nei dettagli.

L’ultima annata appena terminata ci ha visto presenti e partecipi per tutta l’estate nelle piazze della nostra provincia in ben dieci esibizioni. Il nostro obiettivo certamente non era quello di diventare attori affermati, ma divertirci e fare divertire attraverso il magico mondo del teatro. Credo, senza peccare di presunzione, che abbiamo abbondantemente raggiunto quanto prefissato. Siamo un bel gruppo affiatato che sta bene insieme e questo si nota quando andiamo in scena. Parafrasando un termine sportivo possiamo dire che i “risultati non vengono grazie al singolo, ma per merito del gruppo”. E lo posso garantire: siamo davvero un gran bel gruppo!

Un teatro che spesso fa sorridere chi, forse abituato a professionalità interpretative più alte, lo incontra, e può condividerne o meno la qualità.

Vi racconto un aneddoto... in una delle nostre esibizioni, a pochi minuti dall'andare in scena, scorgo tra il pubblico una personalità molto importante nell'ambiente: un regista professionista che con il suo lavoro ha girato il mondo! Bhe, non vi nascondo che a me è preso un colpo nel vederlo! “Cosa potrà pensare di noi?”, pensavo tra me e me, “cosa penserà della nostra scenografia?” lui abituato a curare ogni piccolo dettaglio…

Bhe, fatto un gran respiro abbiamo iniziato lo spettacolo e ogni tanto buttavo l’occhio per riuscire a “intuire” qualche cenno sul suo viso… il suo sguardo divertito e il cenno di approvazione a fine serata mi ha fatto capire che si era pienamente calato nella nostra dimensione e che tutto sommato avevamo passato “l’esame”.

Credo che sia doveroso da parte mia alla fine di questa esperienza ringraziare oltre ovviamente al nostro parroco Mons. Giacomo D’Anna, tutti, ma proprio tutti, i componenti della Compagnia. Partendo da chi “se può apparire oscuro allo spettatore, risulta fondamentale per la buona riuscita dello spettacolo” e quindi sotto il cocente sole d’agosto si è messo a montare le scenografie, chi ha curato ogni minimo dettaglio, chi con la sua “voce silenziosa” ci ha condotto senza farci perdere il filo, chi con i suoi volumi ha fatto sentire perfettamente ogni battuta, e chi ci ha messo la faccia, la voce e insieme a tutti... il cuore!

Di seguito il link con il video della commedia “U Sensali”:

https://www.youtube.com/watch?v=W-3QRUIegJI


55 visualizzazioni