top of page
  • Immagine del redattoreAdmin

Pellegrinaggio Pompei e Salerno

- di Adriana Musella -

Sono stati due giorni intensi quelli vissuti dal gruppo parrocchiale in pellegrinaggio a Pompei. Giorni vissuti in comunità e spiritualità.

Con noi anche una delegazione di Salice guidata da Paola Impalà dell'Associazione "Nuova solidarietà.

A fare da collante tra le due realtà: don Simone Vittorio Gatto parroco di Salice per 15 anni e oggi a San Paolo.

L'occasione è stata propizia anche per una visita a Salerno e alle sue luminarie. Accolto da Mons. Claudio Raimondo, il gruppo si è raccolto in preghiera nella storica chiesa dell'Annunziata, dove don Simone ha concelebrato Messa. Don Claudio ha erudito i presenti sulla storia della chiesa, una fra le più antiche del centro storico cittadino. Sfogliatelle appena sfornate, sono poi, state offerte, per la gioia del palato, unendo al sacro un po' di profano.

Il freddo pungente non ha impedito di ammirare le varie e originali luminarie allestite nella villa comunale e tra i caratteristici vicoli variopinti. Il grande albero di Piazza Portanova ha fatto da sfondo alle foto di rito e il tappeto blu con la danza delle meduse ha regalato un tocco di vera magia.

Il secondo giorno è stato dedicato interamente a Pompei e al suo Santuario.

La celebrazione eucaristica, ai piedi della Sacra Effige è stata presieduta da Don Simone ed è stato momento di profonda emozione.

Le visite alla cripta e alla tomba del Beato Bartolo Longo hanno concluso la mattinata.

Siamo rientrati alle nostre case con animo sereno.

La Beata Vergine del Rosario ha accompagnato il viaggio di ritorno.














159 visualizzazioni

Comments


bottom of page